mercoledì 24 agosto 2016

ISAMAR AL COMUNE: CON INVESTIMENTI, PROGRAMMAZIONE E ARREDO URBANO SI PUNTA A 600MILA PRESENZE


Il Villaggio Isamar, Isaresidence e il Villaggio Barricata fanno parte del gruppo Isa Spa. Sono le strutture che ospitano il maggior numero di turisti del territorio, puntano anche quest'anno a raggiungere le 600mila presenze. Il tutto nonostante le pessime condizioni meteo di giugno: «I dati che abbiamo a disposizione ci confortano –afferma il direttore della struttura, Roldo Canal– anche quest’anno potremmo arrivare alle 600 mila presenze stagionali. Dobbiamo tenere conto che, di fatto, abbiamo perso gran parte di giugno a causa delle pessime condizioni meteo. Anche il periodo della Pentecoste è andato malissimo, sempre causa meteo. Nonostante le premesse non fossero le migliori a inizio stagione, nel corso dei mesi siamo cresciuti sempre di più. Questo grazie anche agli investimenti fatti nelle nostre infrastrutture». Quasi il 40% dei turisti che soggiornano nelle strutture di Isa Spa sono italiani, seguiti a ruota dai tedeschi che dovrebbero raggiungere la percentuale del 30 entro la fine della stagione. Il 21,8% proviene dall’Austria, il 12,4% dall’Olanda e l’8,5% dalla Danimarca. «Turisti che hanno grosse aspettative soprattutto dal punto di vista ambientale –continua Canal– dove vivono sono abituati ad avere un grande rispetto per il verde e piste ciclabili, pedonali sono molto curate e sempre presenti. Per questo è fondamentale che anche qui si cominci ad investire. Contiamo molto, da questo punto di vista, sull’amministrazione comunale. Isola Verde e Barricata possono ancora crescere molto, ma servono investimenti a breve e lungo termine per migliorare l’arredo urbano e le strade di accesso alla località».

AUTISTA ACTV AGGREDITO DA TRE STRANIERI AL DEPOSITO DI BORGO SAN GIOVANNI

L’autista dell’ACTV aggredito, costretto a ricorrere al pronto soccorso ( per fortuna nulla di grave) è di Chioggia, il fatto è avvenuto a borgo San Giovanni martedì sera. La dinamica non è chiara, i tre stranieri ( sembra nord africani) alla fermata di Borgo San Giovanni hanno tirato addosso alla corriera delle bottiglie di plastica, forse, ma è solo un’ipotesi i tre volevano salire a bordo ma il messo non era in servizio e doveva tornare al deposito. Dopo essere arrivato al deposito di borgo l’autista mentre aspettava l’orario per l’uscita di quello di linea sono arrivati i tre, dalle parole sono passati ai fatti e ci sarebbero stati degli strattonamenti. Al momento conosciamo questa versione, non sappiamo quanto grave sia stata l’aggressione, la domanda sporge spontanea: “ ma abbiamo proprio bisogno di continuare ad accogliere in Italia questa gente? Non sarebbe meglio pensare ai problemi nostri interni? ulteriori eventuali aggiornamenti in seguito

martedì 23 agosto 2016

IL PONTE DI VIGO E' STATO CHIUSO DAI VIGILI DEL FUOCO PER MOTIVI DI SICUREZZA

ULTIM'ORA : PONTE DI VIGO RIAPERTO AL TRAFFICO PEDONALE ALLE IRE 12.30 CIRCA Il bel martedì caldo di fine agosto è stato rovinato da una brutta sorpresa che dispiacerà all'intera cittadinanza, i vigili del fuoco sono stati costretti a chiudere, per motivi di sicurezza, il ponte di Vigo. Alcuni particolari si sono leggermente spostati e a scanso di rischi, come si procede in questi casi, hanno chiuso al traffico pedonale con nastri e transenne. Non sarà nulla di rave però il segnale è preoccupante ricordiamo che solo pochi mesi fa, a maggio, anche la storica colonna di vigo ha iniziato a perdere calcinacci e oggi, 23 agosto, è ancora transennata. Il ponte è stato chiuso non solo per il passaggio pedonale ma anche , al momento, per il passaggio delle imbarcazioni almeno fino a domani, la guardia costiera presidia l'entrata.